Mer06202018

Last updateSab, 02 Giu 2018 5am

Back Sei qui: Home Progettazione Strumenti Glossario Senso di comunità

Senso di comunità

NaN
I processi attraverso il quali gli individui si riconoscono in una comunità rappresentano e costituiscono il senso di comunità, che secondo Sarason (1974) si riferisce a "la percezione di similarità con altri, una riconosciuta interdipendenza, una disponibilità a mantenere tale interdipendenza offrendo o facendo per altri ciò che ci si aspetta da loro, la sensazione di appartenere a una struttura pienamente stabile e affidabile". Mc Millan e Chavis (1986) illustrano le componenti psicologiche del senso di comunità, L’appartenenza è definita come il sentimento di fare parte di una comunità. I suoi elementi costitutivi sono: i confini che consentono di definire chi fa parte e chi è escluso dalla comunità, e quindi favoriscono i processi di identificazione; un sistema condiviso di simboli che da un lato rafforza i confini rispetto all’esterno, all’altro rafforza la coesione all’interno della comunità; il senso di sicurezza emotiva, che consegue all’avere dei legami significativi con le persone e con il territorio;l’investimento personale, ovvero il contributo che si da alla comunità sia in termini materiali che immateriali. L’influenza si riferisce alla possibilità del singolo di partecipare e dare il proprio contributo alla vita della comunità in un rapporto circolare. La comunità che attrae l’individuo sarà anche quella in cui egli avrà la possibilità di fare sentire la sua voce, e che per “tutta risposta” si avvale del contributo dei suoi membri per crescere e migliorare. L’idea di influenza rimanda al contributo che ciascuno può dare attraverso forme di azione e partecipazione collettiva, spontanea o organizzata. Anche la possibilità di esercitare un controllo sull’ambiente nel senso di modificarlo e migliorarlo contribuisce ad accrescere il senso di influenza e potere nella propria comunità (Martini e Sequi, 1996). L’integrazione e la soddisfazione dei bisogni si riferiscono alla possibilità che gli individui nella comunità trovino soddisfazione ai propri bisogni in ragione dell’appartenenza al gruppo. La consapevolezza di potere soddisfare i propri bisogni all’interno della comunità accresce la coesione sociale che è rinforzata dal fatto che i membri acquisiscono status all’interno del gruppo in funzione delle proprie competenze e capacità. Il riconoscimento che la soddisfazione dei bisogni individuali può passare anche attraverso la soddisfazione dei bisogni collettivi, a sua volta rinforza il significato dell’appartenenza e il riconoscimento dell’interdipendenza dei processi individuali e collettivi. La connessione emotiva condivisa è un altro dei fattori determinanti nell’identificazione del senso di comunità e si riferisce alla qualità dei legami e alla condivisione di una storia comune. Le sue componenti sono: la frequenza e la qualità delle interazioni (contatti più frequenti favoriscono lo sviluppo di relazioni positive); la condivisione di esperienze (storia e momenti significativi) nella comunità. La storia della comunità, testimonia la capacità della comunità di affrontare le situazioni critiche, e d è costellata di eventi, che tanto più sono condivisi, (ad esempio attraverso celebrazioni) tanto più diventano significativi per la collettività stessa
Livello: Avanzato
Area: Ricerca dei dati ed analisi dei bisogni
Fonte 1: Intelligenza emotiva